Cosi fan tuttә - 9 semplici regole per non andarsela a cercare - PhMuseum

Cosi fan tuttә - 9 semplici regole per non andarsela a cercare

Diletta De Bortoli

2021 - Ongoing

Italy; Vittorio Veneto, Veneto, Italy

***ENGLISH BELOW***

Questo libro nasce dal concreto bisogno di denunciare un atteggiamento fin troppo radicato nella cultura italiana, e non solo. Il catcalling è una molestia sessuale, e come tale non va né accettata né taciuta, ma riconosciuta anche nelle sue forme più subdole e apparentemente innocue.

La libertà di vivere la propria indipendenza, viaggiare o semplicemente camminare per strada da solә senza vivere un costante senso di allerta non dovrebbe essere un’aspirazione, bensì un diritto scontato. Chiunque abbia mai provato almeno una volta cosa significa essere spudoratamente sessualizzatә ad alta voce, riconosce quella patina di umiliazione e disagio che si forma sulla pelle.

Il perno attorno alla quale si sviluppa il lavoro è il rapporto di accettazione che la vittima stabilisce con la molestia stessa, che si svela attraverso la messa in atto di una serie di sistemi di difesa talmente radicati da non essere riconosciuti come tali. Il progetto fotografico intende sottolineare l’assurdità di questi comportamenti autoindotti che la vittima mette in atto, sacrificando la propria libertà, spostando l’attenzione da chi davvero è responsabile di un atteggiamento censurabile.

Il libro si presenta come un manuale nella quale sono illustrate nove regole che vengono seguite tutti i giorni per evitare situazioni spiacevoli, sottolineandone l’assurdità attraverso un’estremizzazione molto spesso ironica, usando il linguaggio fotografico e grafico in maniera didascalica, accostando le fotografie a dei close-up volti a smascherare come spesso il catcalling sia considerato un aspetto folkloristico della cultura italiana.

***ENGLISH VERSION***

This book is born from the concrete need to denounce an attitude that is deeply rooted in Italian and global culture. Catcalling is sexual harassment, and as such should neither be accepted nor tacit, but also recognized in its most subtle and seemingly harmless forms.

The freedom to live your independence, to travel or simply to walk on the street alone without living a constant sense of alertness should not be an aspiration, but a granted right. Anyone who has ever experienced what it means to be shamelessly sexualized out loud, recognizes that patina of humiliation and discomfort that is formed under skin.

The core from which the work develops is the relationship of acceptance that the victim establishes with the harassment itself, which is revealed through the implementation of a series of defence systems so deeply-rooted that they are not recognized as such. The photographic project aims to underline the absurdity of these self-induced behaviors that the victim puts in place, sacrificing their freedom, shifting attention from those who are really responsible for a censoring attitude.

The book is presented as a pocket manual in which nine rules are illustrated that are followed every day to avoid unpleasant situations, emphasizing the absurd through an extreme, often ironic, use of photographic and graphic language. Combining photographs with close-ups in a didactic manner, Cosi fan tuttә unmasks how catcalling is often considered a folkloric aspect of Italian culture.

{{ readMoreButton }}

  • Regola 1_VÈSTITI_1

  • Regola 1_VÈSTITI_2

  • Regola 2_MODULA LO SGUARDO_1

  • Regola 2_MODULA LO SGUARDO_2

  • Regola 3_CERCA LA FOLLA_1

  • Regola 3_CERCA LA FOLLA_2

  • Regola 4_SIMULA_1

  • Regola 4_SIMULA_2

  • Regola 5_CAMBIA_1

  • Regola 5_CAMBIA_2

  • Regola 6_FATTI ACCOMPAGNARE_1

  • Regola 6_FATTI ACCOMPAGNARE_2

  • Regola 7_NASCONDITI_1

  • Regola 7_NASCONDITI_2

  • Regola 7_NASCONDITI_3

  • Regola 7_NASCONDITI_4

  • Regola 8_ÀRMATI_1

  • Regola 8_ÀRMATI_2

  • Regola 9_DIFENDITI_1

  • Regola 9_DIFENDITI_2


Newsletter